redazione@gazzettadegliaurunci.it

“Chi ha incastrato Babbo Natale?” di e con Alessandro Siani, colonna Sonora del Maestro Umberto Scipione

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Note d’incanto e delicata ironia nella Colonna Sonora del Maestro Umberto Scipione per il film “Chi ha incastrato Babbo Natale?” di e con Alessandro Siani

Dal 16 dicembre 2021 al Cinema “Chi ha incastrato Babbo Natale?” il nuovo film di e con Alessandro Siani, con la Colonna Sonora del Maestro Umberto Scipione.

Ritorna sul Grande Schermo la commedia italiana d’ispirazione natalizia, scritta con lo stile coinvolgente dell’umorismo di Alessandro Siani e raccontata dalle poetiche composizioni di Umberto Scipione. Canzoni e brani originali del Maestro daranno i colori della favola, del sogno, della magia, ma anche di una brillante e delicata ironia, alle scene di un film dal clima natalizio divertente e romantico, regalando al pubblico momenti di poesia e comicità.

                  Umberto Scipione

Un ulteriore momento di crescita tecnica, professionale ed emozionale” Così descrive Umberto Scipione questa sua nuova avventura compositiva. “La trama del film – spiega il Maestro– mi ha suggerito una scrittura musicale che ha stimolato nuove energie ed una rinnovata creatività. In azione ci sono personaggi divertenti e scaltri, furbi e romantici, immersi in una calda atmosfera natalizia, vissuta con un umorismo che sa di leggerezza mai superficiale, e con l’incanto che sempre accompagna le favole di Natale. Sono andato, quindi, alla ricerca di originali sonorità in grado di sostenere e dare ancora più forza e vitalità ai diversi sentimenti espressi dalle scene. Mi sono immerso nella composizione di brani, volti a caricare emotivamente e umoristicamente i vari momenti del film, studiando e sperimentando nuove proposte compositive, conservando però sempre quell’impronta romantica che mi caratterizza ed è espressione della mia anima musicale. Un’anima che aspira a tradurre in poesia i moti del cuore”.

Nel film “Chi ha incastrato Babbo Natale?”, prodotto da Indiana Production e Bartleby film, distribuito da Vision Distribution, Alessandro Siani interpreta Genny Catalano, il “re dei pacchi”, ossia degli imbrogli. Genny, un volgare truffatore che vive di espedienti coadiuvato da Checco, un piccolo scugnizzo di 8 anni, è assoldato dalla Wonderfast, azienda di consegne online più potente del mondo, per recarsi al Polo Nord e far fallire la tradizionale missione di Babbo Natale, interpretato da Christian De Sica. L’arrivo della coppia al Polo Nord darà vita ad una serie di guai ma alla fine… la magia del Natale riuscirà a trionfare! Per girare il film è stata ricostruita la casa di Babbo Natale a Cinecittà curando ogni minimo dettaglio: dal salotto allo studio, con le lettere in arrivo da tutto il mondo, senza dimenticare l’immancabile fabbrica di giocattoli.

Nel cast insieme ad Alessandro Siani e Christian De Sica anche Angela Finocchiaro nel ruolo della Befana, Diletta Leotta e Leigh Gill attore inglese che ha partecipato al film “Joker”. 

Umberto Scipione presenzierà alla proiezione del film “Chi Ha incastrato Babbo Natale?” presso il Cinema Teatro Ariston di Gaeta durante le vacanze natalizie in data che sarà comunicata prossimamente.  “Sarà l’occasione – afferma il Maestro – per ritrovarci e rivivere insieme tutte le emozioni di questo nuovo film e della mia Musica, finalmente di nuovo attraverso il Grande Schermo, di cui siamo stati tristemente privati dalla pandemia”.

Da questo rinnovato fervore che torna ad animare il mondo dello spettacolo nasce anche il “Premio Remigio Paone” di cui sarà insignito il M° Umberto Scipione domenica 12 dicembre 2021 alle ore 18, presso la Sala Consiliare Ribaud del Comune di Formia. “È un onore per me ricevere questo riconoscimento che mi avvicina a geniali personalità del passato nel mondo dello Spettacolo, come l’impresario Remigio Paone che proprio da Formia è partito per dare il suo alto contributo a quel dibattito culturale che, in Italia negli anni 50 e 60, si andava sviluppando intorno al Teatro nelle sue varie espressioni, promuovendone lo sviluppo dal punto di vista artistico ma anche manageriale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

link utili

sostienici

carte-2

periodico

Mese di Ottobre