redazione@gazzettadegliaurunci.it

I vincitori della 22ª edizione del Festival Internazionale del Circo d’Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

24 i numeri in gara, 60 gli artisti provenienti da 14 Nazioni, sono stati votati dalle due giurie: Tecnica e Critica.

Assegnati  due  Latina D’Oro tre Latina d’Argento e quattro Latina di Bronzo. Il premio della critica a Sergii Stupakov.

Si è conclusa la 22ª edizione dell’International Circus Festival of Italy, la kermesse che ha visto sfidarsi, in cinque giorni, 60 artisti provenienti da 14 Nazioni.

Il Festival, che dal 14 al 18 ottobre si è svolto a Latina in via Rossetti, ha messo in scena sette spettacoli con 24 grandi attrazioni, diverse ed originali coinvolgendo anche le attività del territorio.

L’ouverture degli spettacoli è stata curata dal Centro Danza “Piedi Scalzi” di Filippo Venditti in collaborazione con il Centro Studi Danza Modulo di Francesca Cristofoli, i ballerini sono scesi in pista con una coreografia a quattro mani di  Danza Urbana, evocando atmosfere circensi, rivisitate in chiave contemporanea. A fare da cornice ai numeri della 22ª edizione dell’International Circus Festival of Italy la musica dal vivo. La gara è stata presentata da Andrea Giachi ed Alessia dell’Acqua.

«È stata un’edizione strepitosa, ricca di aspettative e di emozione, ha superato tutte le più rosee previsioni, per tipologia di numeri, giurati e vip che sono intervenuti. Considerando poi che, lo scorso anno siamo stati gli ultimi nel mondo, a chiudere con una manifestazione, seppure a carattere nazionale  ha affermato Fabio Montico presidente dell’Associazione Giulio Montico – gli altri paesi erano già tutti fermi e noi invece siamo andati avanti, con tutte le restrizioni del caso, dai posti contingentati al coprifuoco e quest’anno, siamo i primi a riaprire in modalità internazionale, abbiamo avuto gli occhi di tutti puntati addosso».

Gli artisti in competizione, a giorni alterni, si sono cimentati davanti a due giurie, fino ad arrivare alla spettacolare serata di gala di lunedì.

Alla  giuria della critica, composta da diciotto rappresentanti delle testate, cartacee, web e della stampa di settore, Locale, Nazionale ed Internazionale, da  appassionati di circo e da VIP l’incombenza di scegliere il più originale e il più innovativo fra i 24 nuovi numeri proposti durante il festival.

L’arduo compito di assegnare gli ambiti “Latina d’oro”, d’“Argento” e di “Bronzo” è invece spettato alla Giuria Tecnica, composta da diciassette esperti in arte circense, coreografi, direttori artistici e titolari dei più prestigiosi tendoni di quattordici Nazioni.

Due  i Latina d’Oro ai  Russi  Deep Red con il numero di Cinghie Aeree e a Sergii Stupakov dalla Lettonia con il suo straordinario numero di magia che si è aggiudicato anche il premio della “Critics Jury”Tre i Latina d’Argento andati rispettivamente alla Troupe Kevin Richter proveniente dall’Ungheria con un entusiasmante numero di Bascule; al Duo El Beso dall’Ucraina con il romantico  numero su Palo Aereo; e alla tanghera Vladyslava Naraieva che dall’Ucraina ci ha regalato un bel numero di verticali

Quattro Latina di Bronzo andati alla sedicenne Ucraina Ameli Bilyk che si è esibita sul Filo Molle, alle Italiane Bello Sisters, un trio acrobatico veramente spettacolare, al francese Tony Frebourg che si è esibito con il Diablo e  agli spagnoli  Fratelli  Olmos con un sorprendere numero alla Bascula.
 
Il Premio Speciale Giulio Montico è stato assegnato alle special  guest di questa edizione: Enis e Bruno Togni

Si lavora già per la ventitreesima edizione che dovrebbe riportare lo spettacolo agli antichi lustri del recente passato. «La speranza è di poter tornare a selezionare gli artisti in Asia e portare a Latina, nuovamente i circensi della Cina, Corea, Kazakistan, Turkmenistan, luoghi dove, la cultura acrobatica circense è di altissimo livello – ha proseguito Fabio Montico – Alla fine di questa edizione vorrei ringraziare tutto l’affiatatissimo staff del Festival Internazionale del Circo d’Italia e, tutti i componenti dell’Associazione Giulio Montico che, con la loro abnegazione e professionalità, hanno permesso che tutto si svolgesse nel migliore dei modi».

Foto by Renato Maffei

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

periodico

Mese di Ottobre

sostienici

carte-2

link utili