redazione@gazzettadegliaurunci.it

ITRI: LE NOTE E I VERSI CHE HANNO RESO IMMORTALE LA MUSICA

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

L’ormai tradizionale serata del 21 luglio, festività della Madonna della Civita, patrona di Itri e dell’arcidiocesi di Gaeta, viene dedicata alla musica immortale che ha segnato l’apoteosi di questo genere artistico in tutto il mondo. Dopo il successo dell’ultima edizione della festa, torna, anche quest’anno, a incantare il numerosissimo pubblico, che raggiungerà Itri per lo spettacolo delle ore 21,00, in piazza Incoronazione, la Grande Orchestra di fiati della  Regione Lazio-Banda di San Giorgio a Liri, con il maestro direttore e concertatore Mario Morelli e, il suo vice e capobanda artistico Biagio Terrezza. Con loro la Corale “San Giorgio Martire” con il direttore Simone Palazzo, il tenore Michael Santoro e il soprano Federica D’Antonino, tutti nomi, questi, che confermano la valenza artistica della realtà associativo-culturale frusinate che ha fatto registrare performances applauditissime in molti importanti centri italiani, con artisti e strumentisti che si sono esibiti anche in alcune bande prestigiose d’Europa.  Questo il programma per giovedì sera.

1^ parte

  1. Orsomando, BANDA SUCRE, marcia sinfonica; Modest Petrovic Musorgskij, BORIS GODUNOV; G. Puccini, dalla TOSCA “Vissi d’arte”, soprano Federica D’Antonino; G. Verdi, da RIGOLETTO “La donna è mobile”, tenore Michael Santoro; G. Verdi, da LA TRAVIATA “Coro delle Zingarelle e matador”, corale San Giorgio Martire; Franz Lehàr, da IL PAESE DEL SORRISO “Tu che m’hai preso il cuor”, tenore Michael Santoro e soprano Federica D’Antonino; G. Verdi dal NABUCCO “Va pensiero”, corale San Giorgio Martire; G. Verdi, da IL TROVATORE “Chi del Gitano”; G. Puccini dalla TURANDOT “Nessuna dorma” , tenore Michael Santoro, soprano Federica D’Antonino, corale San Giorgio Martire.

2^ parte

  1. Schubert “AVE MARIA”
  2. D’Anzi/T. Manlio “Voglio vivere così”, tenore Michael Santoro.

Vice maestro Biagio Terrezza

Agustin Lara “Granada”; Ennio Morricone “C’era una volta il West”, soprano Federica D’Antonino;  Riccardo Cordiferro/Salvatore Cardillo “Core ‘ngrato”; A. Maggio- G.M. Ferilli “Un amore così grande” tenore Michael Martire. Santoro e soprano Federica D’Antonino; AA.VV. “Canzoniere napoletano” tenore Michael Santoro, soprano Federica D’Antonino e corale San Giorgio Martire; AA.VV. “Gran finale”, tenore, soprano e corale; Goffredo Mameli “Inno nazionale”, tenore Michael Santoro, soprano Federica D’Antonino e corale San Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

link utili

sostienici

carte-2

periodico

Mese di Ottobre