redazione@gazzettadegliaurunci.it

“Gaeta incontra gli autori”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Quattro scrittori saranno protagonisti dell’evento “Gaeta incontra gli autori” organizzato dalla Biblioteca Comunale di Gaeta, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, nell’ambito del progetto finanziato dalla Regione Lazio. Ogni venerdì, a partire da venerdì 26 novembre, alle ore 17, i quattro autori dialogheranno con il giornalista Giuseppe Mallozzi incontrando il pubblico.

Si comincia con Gian Luca Campagna e il suo ultimo romanzo “Il teorema dei vagabondi pitagorici”, edito da Mursia. Torna il detective José Cavalcanti, che questa volta viene ingaggiato per scortare al rally della Dakar nel deserto del Perù il motociclista paraplegico Nicola Dutto, minacciato dal redivivo Quetzalcóatl, il sanguinario dio delle civiltà precolombiane. Cavalcanti accetta il caso per esaudire l’ultimo desiderio dello scrittore Pink, malato terminale: partecipare alla massacrante gara. Tra prostitute filosofe, chef astemi e piloti romantici, inizia una corsa pirotecnica dove il limite da superare non sta nell’impresa, ma nelle illusioni perdute dei protagonisti. In fondo, la terribile Dakar non assomiglia alla vita, con le sue corse, le sue soste e le sue storie di amore, amicizia e morte? Una narrazione visionaria, infarcita di ironia e di realismo magico, regala a queste pagine la velocità della grande avventura e le peregrinazioni epiche degli antichi eroi.

Gian Luca Campagna (Latina, 25 gennaio 1970), giornalista, ha pubblicato il romanzo Molto prima del calcio di rigore (Edizioni DrawUp, 2014), il romanzo noir mediterraneo Finis terrae (Oltre, 2016), vincitore sezione emergenti al Premio Romiti e secondo al Giallo Indipendente del Salone del Libro di Torino; il racconto Il lamento afono dell’anatra muta è inserito nell’antologia Giallo di rigore (Giallo Mondadori, 2016); ho curato l’antologia del calcio di serie B Il campionato degli italiani (Omicron, 2017) e l’antologia del mare Nero Mediterraneo (Omicron, 2017); il romanzo Il profumo dell’ultimo tango (Historica, 2017), vincitore del premio giuria al Premio Barliario di Salerno. A settembre 2019 è uscito il nuovo romanzo per Frilli Editore dal titolo L’estate del mirto selvatico. Per Mursia Mediterraneo Nero (2021). È ideatore e organizzatore, dal 2007, del festival nazionale di letteratura gialla e noir Giallolatino.

Gli altri appuntamenti vedranno protagonisti il 3 dicembre Mario De Martino, curatore del volume “Dante 700 anni dopo” (Formamentis), il 10 dicembre Gea Petrini e il suo libro fantasy “Obscurity” (Indie) e infine il 17 dicembre Andrea Ciaffaroni con “Alla ricerca di Nino Manfredi” (Sagoma).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

periodico

Mese di Ottobre

sostienici

carte-2

link utili