redazione@gazzettadegliaurunci.it

26 novembre – Giornata Mondiale dell’Olivo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

“L’olivo è un simbolo di pace tra gli uomini e dovrebbe essere il simbolo dell’attività umana in pace con la natura.”

Il consiglio di amministrazione di UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura) ha raccomandato di celebrare il 26 novembre di ogni anno come Giornata mondiale dell’olivo.

l consiglio ha detto che la celebrazione annuale della Giornata mondiale dell’olivo “aiuterà a proteggere questa pianta antica e preservare il suo valore di lunga data”, e ha sottolineato il significato dell’olivo come simbolo universale di pace e armonia.

“Una ghirlanda di rami di ulivo è impressa non solo sulla bandiera delle Nazioni Unite, ma anche sulle bandiere di altre organizzazioni e stati”, scrivevano i membri del consiglio nelle note pubbliche. “Oggi l’olivo viene coltivato in sei continenti e contribuisce allo sviluppo economico e sociale sostenibile di molti paesi e alla conservazione delle risorse naturali “.

                                       Ulivo secolare

La risoluzione sottolinea che l’albero è un tema artistico comune, avendo ispirato poeti, scrittori e artisti nel corso dei secoli. Cita la storia di 6,000 anni di coltivazione dell’olivo nel Mediterraneo e il fatto che l’olivo sia ora coltivato in 56 paesi. Allude anche all’impatto dell’albero sullo sviluppo economico e sociale sostenibile, impiegando milioni di uomini e donne, nonché ai valori nutrizionali e per la salute, sono ampiamente riconosciute le proprietà terapeutiche del frutto dell’olivo.

I suoi frutti sono fonte di nutrimento e ingredienti chiave della Dieta Mediterranea, offrendo una varietà di aromi e sapori che valorizzano una cucina riconoscibile e unica.

Infine, è evidenziato il ruolo giocato dall’albero in protezione ambientale: previene la desertificazione, protegge dall’erosione e ha il potenziale per aumentare la fissazione atmosferica del biossido di carbonio nel suolo.

Il Consiglio oleicolo internazionale ha fa appello ai governi e alle istituzioni di tutto il mondo affinché scelgano l’olivo come protettore del nostro pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

periodico

Mese di Ottobre

sostienici

carte-2

link utili