Fondi. Delitto passionale, dal romanzo di de Libero al laboratorio teatrale
Scritto da redazione web il April 18 2017 20:23:12
Romanzo “Amore e morte”

News Estesa

L'Associazione Culturale 'Libero de Libero' in collaborazione con 'Etérnit' presenta “FUOCO”, laboratorio teatrale condotto da Luigi Morra sul romanzo “Amore e morte” del poeta originario di Fondi.

Images: Libero_De_Libero_-_Matita_di_Giorgio_Petraglia.jpg

Lui la ama, lei in cuor suo anche. Sono le rispettive famiglie a non amare questo amore, così i due giovani sono sempre in lotta. «O mia o di nessuno», ripete lui. Lei scappa. Poi la tragedia: lui la brucia viva nella capanna in cui vive. Un episodio terribile che sembra tratto dalle pagine di cronaca dei giornali degli ultimi tempi, mentre è la storia contenuta nel romanzo “Amore e morte” che Libero de Libero pubblica con Garzanti nel 1951. Il poeta e critico d’arte sottolinea da principio che fatti, luoghi e persone hanno riferimenti reali casuali, ma in verità trae spunto da un delitto passionale accaduto a Fondi agli inizi del Novecento. Una storia dalle tinte fosche per un amore tanto trasparente da non essere visto e contro cui sbatte, come su un vetro, la mosca della umanità.

Questo libro di de Libero oggi torna alla ribalta per la disarmante attualità della tematica, ma anche per la lingua altamente poetica con cui riesce a descrivere determinate scene, mostrando le dinamiche sottese a gesti tanto crudeli.  Da qui l’idea de L'Associazione Culturale 'Libero de Libero' in collaborazione con 'Etérnit' di presentare “FUOCO”, un laboratorio teatrale sul romanzo “Amore e morte” del poeta originario di Fondi, condotto da Luigi Morra, attore e regista particolarmente colpito dalla lettura del libro. Il laboratorio si svolgerà tutti i lunedì dalle 19:00 alle 22:00 da aprile ad ottobre 2017, presso l’auditorium comunale “San Domenico” di Fondi. Le iscrizioni rimarranno  aperte per tutto il mese di aprile ed è possibile partecipare ad un primo incontro gratuito. La performance conclusiva sarà messa in scena nell’ambito della quarta edizione del Festival poetico 'verso Libero'.

Un percorso  per approfondire, attraverso la dimensione teatrale , il romanzo di Libero de Libero, in cui le parole dell’autore diventano materiale drammaturgico su cui lavorare e la vicenda raccontata nel testo si pone come punto di partenza per indagare sul tema del “delitto passionale”. Il laboratorio è aperto tutti gli interessati.

Per info e iscrizioni telefonare al numero 3485925223 oppure inviare un messaggio su Facebook privatamente all'associazione "Libero de Libero".

*

Luigi Morra ha 35 anni. Nel 2002 si diploma a Roma presso la Scuola Internazionale di Teatro. Continua la formazione frequentando stage e seminari in Italia e all’estero. Nel 2005 partecipa come attore al Festival dedicato a W.Gombrowicz, a Lublino (Polonia), con “Slub” diretto da Sebastiano Deva. Nel 2006 scrive e interpreta la performance “Di Vani Tentativi”, con cui è primo classificato al “Thalia Festival” (Roma), terzo a “Cortoconcorso” (Roma), e finalista al festival di corti teatrali “In Breve” (Firenze). Nel 2008 partecipa al “Progetto Interregionale Teatro” di Nuovo Teatro Nuovo, percorso formativo con docenti fra cui: Cecar Brie, Davide Iodice, Pierpaolo Sepe, Nicole Kehrberger e Pino Carbone; con quest’ultimo inizia un periodo di collaborazione, lavorando in qualità di aiuto regia per diverse produzioni e alla codirezione di laboratori con gli ospiti dell’O.P.G. di Napoli. Nel 2012 cura la regia di “Mai più fedele” con gli attori vincitori del “Premio Lunarte”. Nello stesso anno cura la performance della tappa nella città di Mondragone di “Caravan. Artists on the road”. Sempre nel 2012, con il monologo “Binario 2: sotto la panca la capra crepa” scritto da Pasquale Passaretti, si aggiudica il premio “Special Off al “Roma Fringe Festival”; lo spettacolo replica in diverse città d’Italia e nel 2014 fa tappa anche in Belgio in collaborazione con Società Dante Alighieri. Ha curato di recente la regia la performance di apertura del festival di poesia “Verso Libero”, su un testo inedito di Claudio Damiani. Tra i suoi ultimi lavori a teatro ricordiamo “TVATT”, che ha debuttato a Roma nel 2015 ed è attualmente in circuitazione. Conduce laboratori teatrali in diveri contesti e città. Ideatore di iniziative culturali, collabora alla direzione artistica del festival Lunarte, ed è stato coordinatore in Campania di MArteLive. Con i musicisti Agostino Pagliaro, Marco Pagliaro e Antonio Arcieri porta avanti il progetto musicale “Camera”, con all’attivo due album. Come attore ha all’attivo esperienze anche con cinema, video e tv. Fondatore, con Pasquale Passaretti, dell’associazione Etérnit, con cui dal 2008 produce gran parte dei suoi progetti.